x

 

Venezia - Artisti Liberi - Collettiva d'arte Febbraio 2017

Dal 18 Febbraio al 18 Marzo 2017 Mara Corfini espone il suo lavoro "Omaggio a Burlamacco" in occasione della mostra Artisti Liberi, che si terrà a Venezia presso Palazzo Zenobio.

Mara Corfini vive a Firenze. E' lucchese di nascita e, dopo aver frequentato l'Istituto d'Arte "A. Passaglia" di Lucca arriva a Firenze, dove studia Scenografia e Pittura presso l'Accademia di Belle Arti.
Gia' docente di materie artistiche continua con lo stesso entusiasmo dei primi anni a dedicarsi alla pittura esponendo in varie collettive e personali nazionali ed internazionali.
Mara predilige dipingere all'aria aperta perché ama la luce del sole, che traduce nei suoi acquarelli cogliendo il suo mutare continuo.
L'acquarello per Mara è luce e trasparenza. E' limpidezza dell'animo.
Lei è padrona di molte altre tecniche ed ha creato un singolare video ispirato dalle ''Le Quattro Stagioni di Vivaldi",in esso colore e musica si fondono in modo sublime tanto che il fruitore di tanta bellezza continua a goderne anche lontano dalla sua arte.
Ha un suo personale modo di vedere il mondo attorno a se' che traduce musicalmente
Le pennellate sono vigorose, gioca con la sua tovalozza di colori i quali traducono le sue creazioni.

I suoi lavori si trovano in collezioni private in Italia, New York, Australia, Iran, Francia, Gran Bretagna, Svizzera, Canada, Austria, Irlanda, Malta, Oslo, nella Pinacoteca Dante Alighieri a Mosca e ad Hong Kong.

Nell'opera "OMAGGIO A BURLAMACCO", già premiato in Palazzo Vecchio, la Corfini dipinge un angolo di Viareggio in prossimità di Piazza Mazzini.
L’acquerello ispirato dal Burlamacco è la quintessenza dell’allegria ironica, tutto è un’armonica rappresentazione di vitalità giocosa, le palme tinte di blu, il mare screziato di rosa e viola, la spiaggia accesa di luce e una decorazione di ghirigori che paiono capriole festose. Nel cielo fa capolino il volto con cappello del Burlamacco, appare come un angelo laico dispettoso ma buono, affabile che protegge la parte bambina dell’uomo e che pare sussurrare “Godete di questi colori, di questo mare infinito, della magia del luogo, sollevatevi in alto, dove mi trovo io, e guardate e sorridete gioiosi per la bellezza di questo angolo di terra marina!”.

Maria Stella Rossi

 
   


 
Mara Corfini @ 2020 POWERED by PCB Assistenza  

NOTA! Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e la qualità dei servizi. Continuando la navigazione autorizzi le nostre modalità d'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca qui Cookie policy.

Accetto i cookie di questo sito